Basket: La Casa Culturale cala la manita !

notizia pubblica il 29/11/2015 - ultimo aggiornamento del 29/11/2015

CEFA Castelnuovo Garfagnana - Casa Culturale San Miniato: 51-61

CASA CULTURALE SAN MINIATO: Amerizzi 1, Baldini, Cecchini 8, Dei 20, Fogli 4, Latini 3, Orsini 3, Passaponti 2, Petralli 2, Taverni, Tinacci, Vella 18

I ragazzi di coach Bartoli centrano l'impresa andando a conquistare il big match della quinta giornata di campionato, stendendo a domicilio un CEFA Castelnuovo, costituito da diversi elementi di esperienza e qualità, fino alla scorsa settimana ancora imbattuto. Partita molto attesa, data la classifica, ed altra ottima prestazione della formazione di San Miniato, che riesce ancora una volta ad offrire una performance corale di intensità importante, in cui ciascuno dei dodici giocatori impegnati ha dato il proprio contributo sia sulla metà campo difensiva che su quella di attacco.

Malgrado i ragazzi giallo-rossi abbiano, in pratica, sempre condotto il match, costringendo gli avversari ad inseguire, la gara contro il CEFA è stata particolarmente impegnativa sotto il profilo offensivo, dato che i locali hanno deciso di schierare una difesa a zona solida, estremamente difficile da penetrare, per tutti e quaranta minuti e che ha costretto il quintetto della Casa Culturale ad affidarsi, più che in altre circostanze ed occasioni, al tiro dalla lunga distanza. Soluzione, quest'ultima, che alla fine ha pagato grazie alle ottime percentuali al tiro da fuori di San Miniato, con prestazioni "di spessore" offerte ancora una volta da un ispiratissimo Dei (per lui ben 5 bombe dall'arco dei tre punti) e da un Vella sugli scudi (autore di 4 triple e 18 punti totali). Se tutto ciò viene poi accompagnato da quella che è la caratteristica principale della squadra di Bartoli, ossia la pressione difensiva, che ha costretto gli avversari a prendere spesso tiri forzati e commettere infrazione di 24" almeno in tre occasioni, si capisce come sia stato possibile ottenere una vittoria fondamentale e meritata, ottenuta (aspetto da sottolineare) in un contesto di lealtà e sportività.

Progressi osservati anche dal punto di vista mentale e fisico per la squadra sanminiatese, che sebbene sia stata capace di tenere sempre a distanza un CEFA mai domo, ha dovuto far fronte ad un estenuante inseguimento da parte degli avversari che dopo aver accusato uno svantaggio di 13 punti a metà del secondo tempino, hanno reagito arrivando all'intervallo sotto di 5. Situazione simile anche nell'ultimo quarto di gara quando, a circa 5 minuti dalla fine e dopo aver accumulato un buon vantaggio, la Casa Culturale ha dovuto subire un'altra rimonta dei locali che riescono a tornare addirittura a -1 (49-50). Ragazzi bravi, dunque, a "stare lì con la testa" come ama ripetere il coach, recuperando dei palloni fondamentali in difesa (da segnalare anche la grande performance a rimbalzo di tutto i reparto lunghi, con un Orsini ed un Latini in gran spolvero) e segnando due canestri chiave a poco meno di 3 minuti dal termine, il primo con il marchio di fabbrica di Cecchini, ossia l'arresto e tiro ed il secondo con una delle 5 "bombe" di Dei, che hanno definitivamente steso gli avversari e spento le loro speranze di vittoria.

Ottenuto quindi il quinto successo consecutivo ed il primato solitario, nonché una ben più marcata convinzione di quelli che devono essere gli obiettivi stagionali, la sesta giornata di campionato vedrà San Miniato impegnata sul parquet amico del PalaToniolo, alle ore 21.45 di Venerdì 4 Dicembre, contro Casciana Terme. Una gara sulla carta abbordabile, ma che non deve essere assolutamente sottovalutata data la qualità offensiva, espressa fino a questo momento, dalla squadra termale.


 
Copyright 2011 Casa Culturale s.c.r.l.
Piazza Pizzigoni, 5 - 56028 San Miniato Basso (PI)
sito realizzato da Navigalibero