Basket: Casa Culturale al Cardiopalma! Pisa Alive sconfitta dopo due tempi supplementari per una vittoria cruciale ed emozionante

notizia pubblica il 05/02/2017 - ultimo aggiornamento del 05/02/2017

CASA CULTURALE SAN MINIATO:  Baldini, Cecchini 2, Dei 9, Latini 9, Maggiorelli 4, Melani, Pancanti 11, Passaponti 16, Perrotta, Roscini, Tinacci 2, Vella 15

Una partita quella andata in scena al PalaToniolo di Ponte a Egola contro il Pisa Alive, assolutamente da vietare ai deboli di cuore! Gara, almeno in teoria, che tutti avrebbero data per persa per ben due volte ed invece, al contrario, grazie ad un susseguirsi di emozioni che ti fanno amare, nel bene e nel male questo sport, San Miniato riesce a conquistare una vittoria incredibile e di importanza assoluta per la classifica.

Un match che, sebbene sulla carta si presentasse come "abbordabile", si è rivelato, nei fatti, colmo di insidie e difficoltà. La formazione ospite è difatti una delle sole tre formazioni in grado di battere, fino ad ora, i giallo rossi, grazie ad un gioco fondato sulla difesa, la dinamicità, ritmi alti e capacità realizzative importanti da parte di alcune individualità. 

Coach Bartoli e giocatori sono stati messi di fronte a tutto questo fin dal primo minuto, con un quarto iniziale a impronta fortemente pisana e conclusosi con la Casa Culturale dietro di 11 lunghezze, con una difesa non certo impeccabile e una armonia offensiva da recuperare. Ma San Miniato, si sa, ha insegnato più volte questa stagione che darsi per vinti non fa al caso suo e, grazie ad una difesa più attenta e fisica ed ad un Passaponti inspirato, riesce a ricucire il gap e trovare maggiore fluidità e determinazione, fino a concludere il secondo quarto sul punteggio di 31 a 26 per gli ospiti.

Durante la seconda metà campo di gara, il copione dei primi 20 minuti si ripete;serata al tiro da fuori non troppo felice ed alcune imprecisioni in difesa, costringono i compagni di capitan Tinacci a dover fare ancora gli straordinari per inseguire gli avversari, davvero in serata positiva al tiro. Le emozioni di cui avevamo anticipato, cominciano a presentarsi nel corso degli ultimi secondi (45 per la precisione), quando vengono concessi due tiri dalla lunetta per Pisa, avanti di due lunghezze; uno su due e pochi secondi per salvare la gare da parte di San Miniato. Ecco entrare in scena il cecchino per eccellenza Dei, che davvero accende la modalità Steph Curry e, su assist del compagno Vella, segna una tripla terrificante da otto metri, facendo esplodere la panchina e lo staff giallo rosso: partita impattata e supplementare in vista.

Durante il supplementare, la stanchezza fisica di entrambe le squadre comincia a prendere il sopravvento ed ogni singolo punto diviene un punto chiave. Pancanti, come tutti gli altri, stringe i denti ma purtroppo sembrerebbe non bastare quando a nove secondi dal termine, la Casa Culturale si presenta ancora sotto di due punti, ma con due tiri liberi a disposizione; in questo caso ad essere protagonista è il play Cecchini che, dopo sicuramente la sua non miglior partita stagionale, infila un due su due decisivo e di personalità assoluta, concedendo alla propria squadra l'opportunità del secondo supplementare. San Miniato riesce a recuperare le ultime forze ed ad innalzare, se possibile, il livello e la pressione difensiva, con Baldini che rimanendo incollato al loro play, anima del Pisa, riesce a limitare le azioni offensive; grazie a questo ed ai canestri di un Vella super, un Passaponti ed un Latini generosissimi, la Casa Culturale riesce a scavare un solco di 10 punti irrimediabile per gli avversari, ormai senza molte energie, e portare quindi a casa una vittoria importantissima e incredibile per come arrivata!!

Unica nota triste da segnalare della serata e che ha allentato gli entusiasmi e le esultanze di fine gara, è l'infortunio alla caviglia destra di Vella, accaduto proprio negli ultimi secondi e che lo vedrà costretto a saltare alcuni prossimi impegni in calendario. Sperando si tratti di un infortunio non troppo gravoso, la Casa Culturale dovrà essere in grado, come già dimostrato, di poter sopperire alle assenze di chiunque continuando a mettere in pratica i proprio gioco.

Nemmeno il tempo di riposare e godere di una classifica che ormai non può non far pensare ad obiettivi più alti che una salvezza raggiunta matematicamente (primo posto sempre saldo con ben 4 punti di vantaggio sulle inseguitrici anche se con una partita in più disputata), che la Coach Bartoli e San Miniato devono immediatamente pensare al prossimo impegno, in calendario per Lunedì 6 Febbraio ore 20.45, in trasferta, sul campo del fanalino di coda Bellaria Pontedera.

Il sogno continua e un in bocca al lupo a Vella di pronto rientro!!

 
Copyright 2011 Casa Culturale s.c.r.l.
Piazza Pizzigoni, 5 - 56028 San Miniato Basso (PI)
sito realizzato da Navigalibero